Vi presento il mio libro a fumetti: SerenaB

La chiamavano serenab, facciocomemipare, fumetto facciocomemipare, fumetto donne, donne femministe comics, comic femminismo, comics donna, comics donne

Appena laureata sentivo di avere il mondo in mano e quando mi hanno presa per il nuovo lavoro ho sentito crescere la paura (e ci ho fatto un video sulla sindrome dell’impostore) ma anche la voglia di spaccare. Poi è arrivato il covid, il nuovo lavoro non è mai iniziato e sono rimasta con il vecchio che comunque mi permetteva di fare quello per il quale avevo studiato e di farlo in sicurezza, da casa mia.

Non posso però dire che sia stato facile perché per me volevo altro. Non ho ambizioni esagerate ma dopo tanto impegno e anche dopo tanti risultati ecco che mi immaginavo con il lavoro che volevo, alla mia scrivania con i due schermi e poi a fare la pausa caffè con i colleghi, dividendo la frutta o la torta come si usa fare qui.

Nel 2020 non c’è stato niente di tutto questo, sono stata a casa da Marzo e sebbene tra part-time e libera professione io sia riuscita a pagare affitto e bollette, ecco che qualcosa è mancato, professionalmente. E’ mancato maledettamente.

Grandi opportunità non ne ho trovate ed ho reagito facendo quello che mi riesce meglio: fare. Ho messo il turbo, iniziato e finito un nuovo corso (breve) universitario e frequentatone un’altra manciata. Ho ripreso in mano il portfolio per creare quello del 2021, pensato all’impaginazione e ai colori ma soprattutto a ciò che era stato di me fino a quel momento: Ho visto i miei lavori piccoli e grandi, ricordato i clienti ed i lanci fatti per loro, notato la mia crescita professionale.

Con attenzione ho scelto i lavori che volevo includere nel nuovo portfolio e sebbene il fumetto che creai nel 2016 non era lì che un piccolo accenno, ecco che tornava sempre tra i miei pensieri.

La chiamavano SerenaB
era un progetto che avevo abbandonato tre anni dopo averlo iniziato perché non ce la facevo più, avevo troppo lavoro e troppo da studiare ma che aveva, ad una Serena alle prime armi, la possibilità di migliorarsi mentre imparava ad usare la tavoletta grafica e iniziava a trovare la sua voce online.

La chiamavano SerenaB è stata per molti versi una anticipazione di FaccioComeMiPare, ero io sotto forma di fumetti che raccontavo le cose che mi capitavano in quel di Aberdeen (Merdonia, nel fumetto), il bello ed il brutto nel quale mi imbattevo quotidianamente.

La chiamavano SerenaB, fumetti donne, fumetti girl power (1)

SerenaB mi ha fatto compagnia per tre anni e non ho smesso di disegnarla per mancanza di amore bensì di tempo. Riguardando le tavole del mio webcomic l’amore l’ho ritrovato ancora e ancora mentre rileggevo le vignette dalla prima all’ultima.

Non sono pronta per continuare questo progetto ma neanche per metterci il punto con una vignetta di commiato, quello che sono stata capace di fare è stato invece tirare i miei fumetti dal cassetto, raccoglierli assieme e pubblicarli.

SerenaB aveva la lingua lunga ma il cuore al posto giusto ed un posto sulla mia libreria glielo dovevo perché mi ha dato tanto.

La Chiamavano Serena B è disponibile su Amazon UK, Amazon Italia e su tutti gli altri Amazon store. La raccolta di 124 pagine contiene 110 vignette ed il racconto di come nacque il progetto e di cosa ha significato per me, con una introduzione nella quale vi parlo dei miei pomeriggi passati a leggere Lupo Alberto e delle cose che ho imparato in quegli anni come in questi.

Ho lottato contro la mia voglia di nascondermi e farmi piccolina però spero sinceramente che la mia SerenaB possa piacervi, a me ha ricordato da dove ho iniziato, tutta la strada fatta e quanta ne ho davanti.

La chiamavano SerenaB, fumetti donne, fumetti girl power (1)


Potrebbe Intessarti Anche

28 Comments

  1. Bravissima Serena, complimenti per la tua opera e soprattutto per la tua “voglia di spaccare”. Sono sicura che ci riuscirai!

  2. Spero che nel 2021 riuscirai a fare quello che il covid ti ha bloccato nel 2020. Complimenti per il fumetto, da appassionata del settore sono curiosa di leggerlo.

  3. Ma che figata atomica, ti faccio i complimenti di cuore in bocca al lupo per tutto, realizza tutto quello che ti pare, un bel traguardo davvero congratulazioni!

  4. Davvero complimenti per la tua opera, sei bravissima

  5. Complimenti per aver raggiunto questo bellissimo traguardo. Amo il mondo del fumetto ma non ho ne la fantasia ne la manualità per realizzarli quindi non posso che complimentarmi con te per lo splendido risultato.

  6. Ciao non so quale sia la tua qualifica ma sei brava…se sei grafica purtroppo il mondo dei grafici da noi è una tragedia a livello lavorativo…è un problema quello occupazionale che hanno in molti

  7. Brava
    Chissà che soddisfazione
    Davvero complimenti

  8. Serena, complimentoni! è veramente una gioia in questo anno così particolare!

  9. immagino sia un bel sogno realizzato, complimenti davvero per questo risultato

    1. Ti capisco perfettamente sulla mancanza del lavoro e l’insoddisfazione che questa può portare, ma ti faccio i miei complimenti per ciò che sei riuscita a fare! Davvero un progetto bellissimo!

  10. Ti faccio i miei complimenti, a me non piacciono i fumetti, però sei bravissima e certamente riuscirai a fare, come dici tu.

  11. Ciao Serena
    Sei stata bravissima! Ti faccio i miei super complimenti!!!

  12. Bravissima. Ti auguro per l’anno nuovo la realizzazione nel lavoro, ti sei data tanto da fare e te lo meriti.

  13. ma brava che sei! E’ una nicchia che non conosco ma se una persona è brava si vede a prescindere!

  14. Ti faccio i miei complimenti! E’ certamente un ottimo risultato e poi le vignette (queste che ci hai mostrato) sono sia disegnate bene che umoristicamente pungenti, proprio come piacciono a me! Bravissima!!!!!!

  15. Un traguardo davvero eccitante! Bravissima e complimenti per il tuo fumetto.

    1. Ma complimenti!!! Già solo vedendo i due estratti che hai condiviso nel post, si vede che il libro deve essere una figata unica! Spero ci saranno prima o poi dei seguiti!!!!

  16. complimenti veramente! Mi hai molto incuriosita!!!

  17. Bellissima l’idea del fumetto, sei davvero brava. Non abbandonare mai le tue idee, vai avanti senza mai farti mettere i bastoni fra le ruote da nessuno, sei brava e questo progetto ti porteà tante belle soddisfazioni

  18. Grande Serena, instancabile e sempre con la voglia di fare e non fermarti mai. Sei rimasta produttiva e soprattutto hai potuto notare la crescita personale e professionale che hai avuto negli anni, tra cui il fumetto che è un ritorno al passato ma anche un augurio per il futuro di continuarlo un domani!

  19. Quando c’è entusiasmo e la voglia di fare, i risultati prima o poi arrivano, continua con determinazione, hai sicuramente talento!

  20. Wow! Complimenti! Anche io ho un’amica che sta scrivendo il suo fumetto e spero possa farcela, ammiro voi artiste che sapete unire il disegno alla capacità di scrivere!

  21. M-ma complimenti! Le prime vignette mi hanno fatto già morire dal ridere! E’ una grande soddisfazione questa e amo l’umorismo che ci metti, grande davvero Serena!

  22. Ma senti, sei brava, intraprendente e ironica. Poi per il resto sei sfigata come tutti! È un anno del cavolo per tutti questo. Io ho soddisfazioni e denaro al 50% rispetto a prima.
    Self control, non abbattiamoci e, anzi, giochiamo d’anticipo, magari reinventandoci.

  23. Ti dico che già amo la tua Serenab spero che non l’abbandonerai perché mi sembra una di quelle idee vincenti da sostenere, quindi continua che sei grande!

  24. BRAVISSIMA COMPLIMENTI PER IL TUO TRAGUARDO UN ESEMPIO SU COME REINVETARSI E TROVARE NUOVI SPNTI SU COME FARCELA NONOSTANTE QUESTO ANNO DIFFICLE

  25. Complimenti veramente, è da tempo che non leggo un fumetto ed il tuo libro mi ha veramente incuriosita!

  26. Brava! Immagino la soddisfazione in sfogliare il proprio libro… sei una ispirazione per me Serena, chissà, magari riuscirò a finire il mio romanzo, iniziato due anni fa…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.