Troppo tardi per ricominciare?

troppo tardi per ricominciare, quarantanni estero, cinquant'anni estero, trasferirsi all'estero in tarda eta'

Arrivato il 3 davanti allo 0, ecco che YouTube ha iniziato a bombardarmi con la pubblicità di Clearblue. Non l’ho presa benissimo ma era luglio, così ho indossato il mio costume da bagno di Wonder Woman e me ne sono andata al mare. Tolto il sale di dosso, ho ricominciato a studiare il mio espatrio: in meno di un anno avrei iniziato la mia nuova vita in Australia.

Perché ti racconto questo? Perché a trent’anni io mi sentivo vecchia, arrivata e quindi anche finita. Il mondo del lavoro mal sopportava il mio essermi appena sposata e così come le pubblicità Clearblue, anche gli HR durante i colloqui improvvisamente vedevano in me una futura mamma e non più una lavoratrice. Men che meno una persona con un potenziale.

Mi sentivo vecchia per ricominciare eppure mi sono presa e portata via: avrei voluto farlo prima con il senno di poi ma a trent’anni lo volevo fare e l’ho fatto. L’età ha influito? Sì ma forse ad emigrare meglio, con la consapevolezza giusta e delle carte nella manica. Non ero finita, non si finisce mai finché non si muore e lì allora – per carità – alzo le mani!

Perché ti parlo di morte? Perché la vita ha una scadenza sola ed è quella lì. Quindi perché auto-imporsi dei limiti e mettersi in gabbia da soli? È vero, per qualcuno saremo, ed era il caso di certi HR, meno interessanti di coloro che puoi ancora assumere come apprendisti ma sai cosa? Sta a te smentirli tutti. Avevo mille motivi a darmi forza prima della partenza ma vinceva il mio avere fame, volevo esperienze, volevo vita. Volevo di più. Con quella consapevolezza ho dato il massimo e della vita australiana mi sono goduta tutto, dalla A alla Z.

In quell’estero ho trovato pane per i miei denti, ma nel frattempo di anni ne compivo 31 anni e quasi andavo per 32. Perché rimettersi a studiare a quel punto? Io? Proprio io che dopo la laurea italiana mi ero detta mai più? Proprio io. Con le mani ho contato più e più volte, sperando di sbagliarmi, eppure era proprio così: se in Scozia avessi ricominciato a studiare mi sarei laureata a 37 anni! Ne avrei avuti quasi quaranta. Quaranta! Come si ferma questa giostra? Ho respirato e deciso che me lo dovevo, il tentativo.

Non c’è una età giusta quando hai la motivazione.

È la tua vita, ne hai una sola. Vuoi partire? Vuoi studiare ancora? Vuoi ricominciare? Vuoi cambiare le cose? Fallo ora. O tra cinque anni sarai sempre tu, cinque anni più vecchio – è vero – ma nella stessa situazione in cui eri prima.

Se ci avrai provato, invece, sarai sempre cinque anni più vecchio ma, magari, con le esperienze che volevi in tasca. Che tu abbia venti, trenta, quaranta, cinquant’anni o più: se senti un motorino nella pancia, quello è il rumore della motivazione quando brucia.  È il caso di ascoltarla.

Se nel 2014 non fossi partita, dove sarei oggi, mi chiedo ogni tanto? Sarebbe comunque stata vita ma la risposta che mi do non mi piace, non sarebbe stata la mia prima scelta, non sarebbe stata roba mia.

Ecco, spero non debba mai trovarti neanche tu con di fronte al rimpianto di non aver provato perché qualcun altro – HR, società o la tua voce interiore – diceva che eri troppo vecchio. Se sei ancora qui, in questo mondo, allora vuol dire che lo puoi ancora fare.

In bocca al lupo!

Originariamente apparso sulla guida "Mollo Tutto e Ricomincio da Me", scritta in collaborazione con Francesca di JapanStoryTeller, Giada di SamsaraRoads e Giada di Nodo_No_Do.  

Conosci il mio mercatino su Etsy? Realizzo quadretti digitali personalizzabili, pronti da stampare.

Potrebbe Intessarti Anche

20 Comments

  1. sono passati 10 anni dalla prima volta a Edimburgo, 10 anni dalla prima scintilla di idea che si è poi trasformata e diventata certezza 4 anni dopo. sono in ansia ogni anno di intraprendere questo passo che ancora non ho fatto per motivi non miei, e allora mi sono detta: ok, intanto vivi il presente perché altrimenti lo rimpiangerai, ma non dovrai rimpiangere di non aver fatto questo passo, per cui intanto lavoraci, che il karma, il destino, tutto, prima o poi chiude il cerchio e succederà e lo farò succedere. Le cose rispetto a 6 anni fa sono cambiate in bene avvicinandomi alla meta. Aaah che fatica!

  2. Guarda io quando sono andata a lavorare a Los Angeles ero appena ventenne piena di sogni, poi l’azienda ha chiuso e sono dovuta rientrare in Italia e ricominciare da capo, poi ho subito un incidente gravissimo che mi ha messo a ko e adesso a 43 anni con vari handicap devo ricominciare nuovamente e non è assolutamente facile, ma non voglio arrendermi almeno per adesso.

  3. sono stata a Edimburgo quando andavo alle medie quindi ormai 20 anni fa
    una città che vorrei davvero visitare ancora

  4. Non esiste un età definita per ricominciare a reinventare la propria vita. Tu sei stata molto coraggiosa nel portare avanti le tue idee.

  5. Io la penso come te, non è mai tardi per ricominciare e se si ha un obiettivo lo si deve raggiungere indipendentemente dall’età

  6. mai stata ad Edimburgo e se posso: non credo si sia mai vecchi nell’animo fino a quando non si decida di volercisi sentire

  7. deve essere proprio un bel posto da visitare, non c’è un età per decidere di ricominciare anzi

  8. mi trovo nella tua stessa identica situazione. mi guardo allo specchio , mi faccio tante domande e cerco la mia strada da percorrere (ho 30 anni)

  9. E’ una bella sfida ed un bel punto di riflessione quello che lanci in quanto credo che in effetti non sia mai troppo tardi per rischiare, per vivere come si vuole davvero vivere… per ricominciare!

  10. Più passa il tempo, più credo l’età sia davvero una questione puramente anagrafica. Come dici tu è la motivazione il cuore pulsante di tutto. Se la passione ci muove possiamo fare quello che vogliamo, come e quando vogliamo.

  11. Sono assolutamente d’accordo con te, finchè si hanno energie non è finita!
    Perchè non prendere in mano la propria vita e cambiare? e che cambia se hai 30, 40, 50 anni? Conosco persone (in questo caso) donne straordinarie che hanno cambiato tutta la loro vita dopo i 45 ed ora sono felicissime! Questa è la chiave: la ricerca della felicità. Mai arrendersi, mai fermarsi… per quello ci sarà tempo!

  12. Sapersi sempre reinventare é una sfida continua per migliorare se stessi e non esiste un età bene definita per intentare qulcosa di nuovo e imbarcarsi in un progetto.

  13. LaCucinaPugliese

    Bellissimo articolo! Mi ci son ritrovata molto nelle tue parole e al tempo stesso mi ha dato molta motivazione…quindi GRAZIE!

  14. Io ho affrontato questo passaggio quando a 31 anni ho lasciato la città dove vivevo e lavoravo e mi sono ritasferita al sud, paese di origine. Tanti colloqui e la risposta era sempre la stessa: troppo qualificata e poi in età da figli. Alla fine ti scontri sempre su una tematica ancora troppo tabù qui in Italia, le mamme devono stare a casa. Ho fatto le mie scelte, sono diventata mamma e poi ho ricominciato la mia vita lavorativa a mio modo e con le mie esigenze!

  15. Brava, un vero post motivazionale!! Io ho 40 anni e fortunatamente sono ancora lontana dal sentirmi “arrivata”, però è vero che per alcune cose comincio a vedermi “vecchia”. Ogni volta che mi capiterà di pernsarlo correrò a leggere il tuo post, soprattutto nel caso volessi stravolgere la mia vita!!

  16. Non si è mai troppo in là per ricominciare, anzi c’è sempre un buon motivo per reiventarsi se si ha il coraggio e spirito.

  17. Un bellissimo post fortemente motivazionale, perché non c’é un età imposta per reinventarsi e lanciarsi in una nuova sfida.

  18. Ho amato OGNI SINGOOLA PAROLA che hai scritto.
    La letteratura di cui ci siamo nutrite da ragazze era ricca di coraggio, di scommesse, di follia. Poi a 30anni ci siam lasciate rubare il futuro dalle dita. Ma non è così, è una forma mentis e tu lo hai espresso benissimo! io a 44 anni ho mandato a ramengo tutto quello che ero stata (Top management, vita pazzesca ma anche molto lontana da ciò e coloro che amo) per prendermi la seconda laurea e fare la blogger. E sono felicissima. GRAZIE per questo articolo. Da parte mia, che sono in corsa, e da parte di chi verrà dopo di me. Abbiamo bisogno di credere nei nostri sogni ed in noi stesse.

    1. Grazie di cuore per questo commento cosi’ bello, faccio il tifo per te. 🙂

  19. Si è giusto non c’è mai un età per ricominciare ci vuole tanto umitlà e forza di volontà di rimettersi in gioco. Gli anni passano ma prima o poi con giusto impegni i risultati arrivano mai mollare finchè non si è persa la partita

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.