I luoghi di Harry Potter a Edimburgo: Dove Rowling scrisse i libri

Harry potter edimburgo, cosa vedere harry potter edimburgo, rowling edimburgo, tour harry potter, edimburgo tomba voldemort, la vera scuola hogwarts edimburgo

Arrivata ad Aberdeen per studiare all’Università mi stupii nel notare la popolarità del club di Harry Potter, filone che sapevo non essersi mai spento ma che non pensavo fosse così sentito. Ignoravo, in realtà, di essermi trasferita nel paese che aveva dato i Natali al maghetto, scritto da J. K. Rowling proprio nella mia bella città di Edimburgo.

Harry Potter Tour a Edimburgo

Ecco, in questa guida parleremo dei luoghi da non perdere per i fan di Harry Potter e dei luoghi che hanno visto crescerne l’idea, l’ambientazione e la magia.

Dove ha scritto J. K. Rowling?

Sicuramente la caffetteria più famosa per essere stata tappa della scrittrice di Harry Potter è The Elephant House, delizioso locale dagli interni in legno al 21 George IV Bridge, andato purtroppo a fuoco nel mese di Agosto 2021. Nel mio video YouTube sono riuscita a registrare proprio qualche giorno prima e saputa la notizia i miei pensieri sono subito andati al personale, che era stato disponibile e gentilissimo con me ma ecco, purtroppo al momento questo locale è ancora chiuso per restauro.

In questa caffetteria J. K. Rowling veniva a scrivere quando “ero povera tanto quanto fosse possibile nel Regno Unito moderno senza essere ancora homeless“, lasciando la carrozzina con sua figlia accanto al termosifone e godendo della vista sul castello di Edimburgo. The Elephant House è sempre stato molto popolare per gli scrittori, cosa che penso sia scemata ora che per entrare (quando riaprirà!) c’è la fila e non si può più godere della tranquillità che c’era prima che la Rowling lo rendesse così popolare e meta di pellegrinaggio.

Malgrado Rowling abbia più volte rilasciato interviste in merito, The Elephant House non è però l’unico luogo dove la scrittrice si è seduta a creare il mondo di Hogwarts; infatti, anche The Black Medicine Coffee Company riporta una targa che dice: “J.K. Rowling wrote some of the early chapters of Harry Potter in the rooms on the first floor of this building.”. In questo caso qui a Edimburgo si dice che vi sia di mezzo una questione familiare e che per questo la Rowling preferisca non pubblicizzare troppo la cosa ma tant’è. Lo trovate al 2 Nicolson St e anche qui lo staff è incantevole.  

Altri luoghi dove la Rowling ha scritto sono il The Spoon, altri che non esistono più e The Balmoral (1 Princes Street), ma a quel punto l’autrice poteva permettersi una suite, sempre con vista sul castello di Edimburgo.

Dove non ha mai scritto J. K. Rowling?

Piccola curiosità: poiché in città in tanti si contendono le origini del maghetto, Artisan Roast café ne ha approfittato invece per dichiarare sulla lavagna che, da loro, la Rowling non ha mai scritto. Lei, ormai famosa, è passata per aggiungere “e mai lo farà“. La sua scrittura, con firma, è ancora visibile sulla parete del locale.

Voldemort, dove trovare la tomba a Edimburgo

Nel cimitero di Greyfriars Kirkyard è possibile visitare la tomba di Thomas Riddell ed il giorno di Halloween in centinaia si danno appuntamento lì davanti per omaggiare il defunto che ha ispirato il nome di Tom Marvolo Riddle (nella prima versione della traduzione Italiana si chiamava invece Tom Orvoloson Riddle). Per l’occasione tutti gli avventori avranno con sé tassativamente bacchetta e mantello!

Guarda il mio video YouTube per scoprire come raggiungere la tomba senza perderti: è tra le più visitate e si trova proprio a due passi dalla statua di Bobby, altra cosa che non potrai perdere a Edimburgo ma che poco ci azzecca con Harry Potter.

La tomba della Professoressa McGranitt

Sempre nello stesso cimitero sarà possibile vedere la lapide nera di William McGonagall, poeta. Il suo nome è stato preso in prestito dalla Rowling per Professor McGonagall, in Italiano Minerva McGranitt.

Il Castello di Hogwarts a Edimburgo

Sebbene la Rowling non abbia mai confermato, la scuola di Hogwarts esiste per davvero a Edimburgo e parliamo della George Heriot’s School (Lauriston Place).

Magnifica dall’esterno e simile ad un castello con tante strutture ad essa vicine, questa scuola accoglieva gli orfani per volere di George Heriot, un magnante che costruì diverse scuole e ospedali. Il desiderio di George Heriot era di vedere gli orfani ricevere una educazione e nella sua scuola li divideva in quattro case, dove ognuna aveva il suo colore. Vi ricorda qualcosa?

Attualmente la retta in questa scuola esclusiva costa oltre le 10mila sterline l’anno per pupillo.

Le impronte delle mani di J. K. Rowling

Con milioni di copie vendute in tutto il mondo, a Edimburgo non poteva mancare una targa dedicata alla J K Rowling con sopra le sue impronte come fossimo a Los Angeles.

Si trovano alla City Chambers, 253 High Street.

La vera Diagon Alley

Molti pensano che l’ispirazione sia stata presa da una strada di Londra ma la famosa Victoria Street di Edimburgo somiglia molto alla descrizione che la Rowling ha fatto nel libro di Diagon Alley: una strada stretta e ciottolosa piena di negozietti colorati.

Hogwarts si trova in Scozia

Per stessa ammissione di J. K. Rowling, da Londra il nostro maghetto viaggia verso Nord per arrivare a Hogwarts e nella sua mente si scendeva proprio in Scozia, dove la scrittrice viveva e aveva pensato di ambientare la storia.

Cioccolatini a forma di rana, caramelle Tuttigusti+1 e Burrobirra

Alla fine di un tour di Harry Potter non può mancare un salto al gift shop; quindi, eccoci qui pronti per fare spese a tema maghetto.

Devi infatti sapere che molti dettagli del mondo fantastico del quale ti sei innamorato sono stati presi da quello reale, come le Jelly Belly, le caramelle Tuttigusti+1 (Bertie Bott’s Every Flavour Beans), oppure alla cioccolata a forma di Rana “Freddo” della Cadbury diventata nei libri la Cioccorana.

Ecco, qui in Scozia potrai provare molte delle “delizie” raccontate nelle pagine della saga, ed eccole qui pronte per arrivare in Italia.

Potrebbe Intessarti Anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.